LaGhironda.it

BALTIMORA GOSPEL SINGERS

MARTEDI 25 DICEMBRE
Ore 19:30
Concattedrale Centro Storico
BALTIMORA GOSPEL SINGERS

Uno dei gruppi di spicco di Baltimora, Maryland, USA. Nella sua prodigiosa crescita il coro ha raggruppato via via un numero sempre crescente di vocalisti fenomenali: al momen- to il coro conta circa cinquanta coristi e una band d'eccezione. Nella sua carriera il gruppo ha condiviso il palco con leggende quali Pastor Timothy Wright e Albertina Walker; con stelle del gospel quali BeBe & CeCe Winans, Pastor Marvin Sapp, Vashawn Mitchell, Vanessa Beli Armstrong, Pastore Charles Jenkins, Dorothy Norwood, Keith Pringle e il leggendario Dottie Peoples. Nel 2014 il gruppo ha ricevuto due riconosci- menti al Rhythm of Gospel Awards come miglior CD Tradizio- nale dell’anno. Nel 2017 è uscito l’ultimo album “The Church Sound”. Fra le apparizioni più significative ricordiamo: nell’agosto 2014 al BET's Bobby Jones Gospel; nel Settembre 2015 per il mese del Gospel Gospel Heritage Month presso il Kennedy Center; nel gennaio 2017 esibizione per l'Inaugura-
zione del nuovo mandato presidenziale.


Sud Sound System

SUD SOUND SYSTEM & Bag A Riddim Band

sabato 29 dicembre, ore 22, Piazza Libertà Ostuni

Ritmi in levare, a Ostuni, per la dodicesima edizione del Ghironda Winter Festival, che sabato 29 dicembre (ore 22), in piazza Libertà (ingresso libero), presenta i Sud Sound System con la Bag A Riddim Band. Dopo lo straordinario successo dei Baltimora Gospel Singers la sera di Natale in una Concattedrale strapiena, anche sul sagrato davanti ai maxischermi, il festival promosso da Idea Show propone una serata tutta all’insegna del reggae made in Puglia con i padri fondatori del genere, attesi con le loro hit.

Tra battiti giamaicani, dance hall e sonorità tipicamente salentine si muove anche l’ultimo album della band composta da Don Rico, Terron Fabio e Nandu Popu, «Eternal Vibes», nel quale i tre ribelli del reggae - i primi ad aver portato in Italia le sonorità di Kingston - si scagliano contro lo strapotere di banche e multinazionali, l’ipocrisia delle religioni istituzionalizzate e le situazioni di violenza. Diversi gli artisti che hanno collaborato alla creazione del disco, da Enzo Avitabile a Anthony B, da U-Roy a Freddy Mc Gregor.

In piazza Libertà, per il Ghironda Winter Festival promosso con il sostegno del Dipartimento Turismo della Regione Puglia, l’assessorato al Turismo del Comune di Ostuni e Pugliapromozione, si ballerà sulle canzoni della formazione salentina, che si sta avvicinando ai trent’anni di carriera, esplosa con «T’a sciuta bona» e proseguita con una serie di progetti che l’hanno vista affermarsi anche al Premio Tenco con il miglior album in dialetto («Le radici ca tieni»).

Dopo i Sud Sound System, il Ghironda Winter Festival propone la grande festa del 31 dicembre, sempre in piazza Libertà (dalle ore 23.30), con lo scatenato swing di Ray Gelato & The Giants, headliner di una notte di musica che si aprirà con le selezioni in consolle di Maurizio Laurentaci e si chiuderà con un dj set di Filippo Nardi.


Ray Gelato

Di Ray Gelato ce n'è uno solo!
Ray ha portato il suo marchio speciale di musica swing, jazz e R&B in tutto il mondo a partire dal 1988. Questo cantante, sassofonista, autore e leader dai molteplici talenti si  esibito per festival, club e in palchi dal Brasile a New York, e in tanti altri luoghi.
Il pubblico di Ray cresce ogni anno e spazia dai giovanissimi ai pi maturi per la semplice ragione che la sua musica allegra solleva chiunque la ascolta, un dono raro in questi tempi così spesso cinici.
Ray e la sua band di prim'ordine The Giants presentano uno spettacolo ad alta energia che non smette mai di trascinare la folla, farle battere i piedi e chiedere ancora di più. Il risultato  che Ray è stato paragonato a grandi come Cab Calloway e Louis Prima e definito "uno degli ultimi grandi intrattenitori jazz!"
Il leggendario "Padrino dello Swing" e la sua band hanno alle spalle una carriera illustre e di successo, che include una presenza di lungo termine al famoso Ronnie Scott di Soho, dove la band si esibisce ogni Natale registrando sempre il tutto esaurito.
Ray ha anche suonato per Sua Maestà la Regina (non solo una volta ma due!), ha aperto il concerto di Robbie Williams alla Albert Hall, ed  stato scelto per suonare al matrimonio di Sir Paul McCartney.

Il luglio 2013 ha visto Ray esibirsi al Lincoln Center di New York con una big band di diciotto elementi e lasciare a bocca aperta un audience di 3.000 persone. Nello stesso anno Ray ha firmato un contratto con l'Universal Records Italia, che ha pubblicato il suo nono album Wonderful, che ha ricevuto 5 stelle dal Daily Telegraph.
La sua musica è entrata a far parte di molti film di Hollywood come Inventing The Abbotts, No Reservations e The Perfect Man, di show televisivi come la serie HBO Hung, e lo spettacolo inglese sulla cucina The Hairy Bikers.

Altri momenti salienti dell'illustre carriera di Ray sono i concerti da tutto esaurito al Blue Note di Milano, al famoso Blue Note Club di New York, e naturalmente al Ronnie Scott di Londra su cui Clive Davis del Times scrive "Che stia suonando una ballata romantica in stile Ben Webster, o reinventando Boulevard of Broken Dreams con immense sonorità R&B, lo stiloso, arguto Gelato apporta un inconfondibile presenza fisica alla band sul palco. È un personaggio straordinario."

Di recente Ray e la band hanno partecipato all'Umbria Jazz Festival suonando nel palco principale per migliaia di fan italiani di vecchia data. Continua, inoltre, l'abituale residenza natalizia al Ronnie Scott.

www.raygelato.com

Iscriviti alla newsletter

Tutti gli appuntamenti annuali, in anteprima!

Trasparenza amministrativa
Art. 1, Commi 125-129, Legge 4 agosto 2017 n. 124 (2018)